domenica 17 settembre 2017

sabato 16 settembre 2017

I racconti della luna pallida di settembre

8° Giornata - THE DEN, LONDRA, 16 SETTEMBRE 2017

MILLWALL-LEEDS UNITED
  1-0  (0-0)

MARCATORE: 73' O'Brien

SPETTATORI: 16.447 (1.986 Whites)

MILLWALL 
Archer, McLaughlin, Meredith, Hutchinson, Williams, Onyedinma (94' Cooper), Wallace (90' Tunnicliffe), Webster, Morison, O'Brien (81' Ferguson), Saville









venerdì 15 settembre 2017

When Saturday Comes - Millwall vs Leeds United

Scontri diretti dal 1931

Vittorie Millwall : 15   Pareggi : 4    Vittorie Leeds United : 15

mercoledì 13 settembre 2017

Queens Park Rangers-Millwall 2-2

Un cantico per Leibowitz

7° Giornata - LOFTUS ROAD, LONDRA, 12 SETTEMBRE 2017

QUEENS PARK RANGERS-MILLWALL  2-2  (0-1)

MARCATORI: 6' McLaughlin (M), 50' Wallace (M), 73' Luongo (Q), 85' Smith (Q)

SPETTATORI: 12.600 (1.543 Lions)

MILLWALL : 
Archer, McLaughlin, Meredith, Hutchinson, Williams, Gregory, Ferguson (58' Cooper), Wallace (58' Tunnicliffe), Webster, Morison, Saville












martedì 12 settembre 2017

When Tuesday Comes - Queens Park Rangers vs Millwall

Scontri diretti dal 1900

Vittorie Millwall : 30   Pareggi : 21    Vittorie Queens Park Rangers : 19

 
 

domenica 10 settembre 2017

sabato 9 settembre 2017

Il teatro delle ossa

6° Giornata - MOLINEUX, WOLVERHAMPTON, 9 SETTEMBRE 2017

WOLVERHAMPTON WANDERERS-MILLWALL  1-0  (1-0)

MARCATORE: 10' Jota

SPETTATORI: 24.426 (1.203 Lions)

MILLWALL : 
Archer, Mclaughlin, Meredith (79' Ferguson), Hutchinson, Williams, Gregory, Wallace (79' Onyedinma), Webster, Morison, O'Brien, Saville







venerdì 8 settembre 2017

When Saturday Comes - Wolverhampton Wanderers vs Millwall

Scontri diretti dal 1897

Vittorie Millwall : 11   Pareggi : 10    Vittorie Wolverhampton Wanderers : 20

martedì 5 settembre 2017

Quelli del '37

Grande cavalcata in F.A. Cup quella del Millwall nella stagione 1936-1937. I Lions, che militavano nella Third Division South, superarono agevolmente i primi due turni preliminari vincendo in casa dell'Aldershot per 6-1 e travolgendo 7-0 il Gateshead al Den. 
Al terzo turno batterono in casa il Fulham con un secco 2-0 e al quarto turno (i sedicesimi di finale) fecero fuori un'altra squadra londinese: fu il Chelsea a cadere al Den, battuto con un inappellabile 3-0. 
Il Millwall continuò ad avere la sorte dalla sua e giocò in casa sia gli ottavi che i quarti di finale. Prima sconfisse il Derby County 2-1 e poi eliminò il Manchester City superandolo per 2-0. Il grande sogno dei Leoni si infranse il 10 aprile 1937 al Leeds Road di Huddersfield: il Sunderland (che poi vinse la Coppa) fermò la loro corsa imponendosi per 2-1 dopo una durissima battaglia.

venerdì 1 settembre 2017

Millwall programmes - 18

MILLWALL-LEICESTER CITY
(F.A. CUP 1968/1969)



MILLWALL-BRADFORD CITY
(FOURTH DIVISION 1961/1962)

giovedì 31 agosto 2017

La storia del Millwall 21 - 1962/1963 e 1963/1964

Il ritorno in Terza Divisione non fu particolarmente brillante. Nonostante l'inserimento di "Little Joe" Haverty proveniente dal forte Arsenal, che portò nella parte sinistra della difesa un tocco di personalità, e i sempre prolifici cecchini Broadfoot, Jones e Terry, il Millwall fu presto escluso dalla lotta per la promozione. Terminò in sedicesima posizione ma questo campionato tutto sommato mediocre, non minò mai l'entusiasmo dei tifosi: la media spettatori fu di 13.368 unità. Il torneo 1963-1964 fu ancora peggio e culminò in una incredibile retrocessione. Lo scozzese John Gilchrist si assentò all'inizio della stagione per raggiungere il suo reparto dell'Esercito in Germania, e al suo ritorno si ruppe una caviglia. Due dei nuovi arrivati, Jim Towers e Arthur Longbottom (che si faceva chiamare Langley per evitare la rabbia della folla del Den), entrambi ex Queen's Park Rangers, ebbero poco successo. In cambio andarono al Q.P.R. i bravi e popolari fratelli Brady. Diciamo pure che lo scambio giovò solo al club di Loftus Road. La difesa fu rinforzata dall'arrivo di Brian Snowdon e, soprattutto, da un giovane portiere proveniente dal Tooting, che entrerà nella storia del calcio inglese e mondiale: Alex Stepney. Un'altra grana scoppiò, invece, all'interno dello spogliatoio. Dopo un accesissimo alterco tra il manager Gray e il centravanti Broadfoot, quest'ultimo chiese ed ottenne di essere ceduto. Si fece avanti l'Ipswich Town, che se lo portò a casa per 16.000 sterline. Il pubblico si schierò con il giocatore e contestò duramente il tecnico. Prima di una gara interna furono distribuiti dei volantini con il titolo "Gray must go" ("Gray vattene"). Il Millwall fu eliminato in Coppa dal Kettering Town. Dopo un 1-1 in trasferta, i Leoni furono sconfitti 3-2 al Den. La rottura era ormai insanabile, e a novembre Gray diede le dimissioni. Il successore di Ron Gray fu il suo omonimo Billy Gray, ex giocatore di Chelsea, Burnley e Nottingham Forest. Il "nuovo" Gray si mosse molto sul mercato, facendo arrivare molti nuovi giocatori. A fine stagione furono ben trenta gli uomini che scesero in campo con la maglia del Millwall. Questa enorme confusione non portò niente di buono. Il Millwall, a metà classifica in primavera, cedette di schianto nelle ultime partite e finì quart'ultimo, sopravanzato di un punto dal Barnsley. Ancora un amaro epilogo e un durissimo shock per tutto l'ambiente. Ma il grande riscatto stava per arrivare...

mercoledì 30 agosto 2017

Millwall tattoo - 15